ProFrutteti

 

È un gruppo di lavoro nato nel 2006* in seno a Capriasca Ambiente, allo scopo di salvaguardare e valorizzare le antiche varietà di alberi da frutta presenti sul territorio.

Fino ad oggi sono oltre 250 le antiche varietà frutticole locali recuperate, meli e peri in particolare, conservate nelle collezioni di conservazione e promosse attraverso l’organizzazione di eventi, corsi, laboratori, progetti didattici, vendita di prodotti, mercati di piante locali, momenti di incontro.

Per il piacere di condividere e addentare saperi e sapori biodiversi!

Gruppo di lavoro

  • Benoît Maël Cadier
    Giardiniere ed educatore ambientale

  • Daniel Winiger
    Viticoltore e frutticoltore 

  • Elia Stampanoni
    Ingegnere agronomo

  • Fulvio Gianinazzi
    Giardiniere arboricoltore

  • Muriel Hendrichs
    Etno-botanica ed educatrice ambientale

Contatto

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Attualmente, oltre a prenderci cura della “Collezione vivente delle antiche varietà” - composto dai diversi frutteti di conservazione - e di numerosi altri progetti, stiamo lavorando ad un libro pomologico dedicato alla mela e al sentiero “A spasso con una mela”. 

Per il futuro, abbiamo come obiettivo la messa in rete dei diversi campi di intervento, tramite la realizzazione di un eco-museo sulla frutta locale.

*ORIGINI

ProFruttei nasce nel 2006 come gruppo di lavoro di Capriasca Ambiente, allo scopo di salvaguardare e valorizzare le antiche varietà di alberi da frutta presenti sul territorio.

Oltre 600 le antiche piante da indagare, custodi di innumerevoli saperi e sapori censite in precedenza da un inventario condotto da Renzo Vanetti a fine anni novanta e in parte riprese dal lavoro di diploma svolto presso l’ETH di Zurigo da Elia Stampanoni nel 2001. Approfonditi dall’Inventario condotto dall’etno-botanica Muriel Hendrichs, iniziato nel 2007 e tutt’oggi in corso.

Cinque i fondatori nel gruppo di lavoro: l’architetto paesaggista Sophie Agata Ambroise, il giardiniere Fulvio Gianinazzi, l’ingegnere ambientale Paolo Piattini, il botanico Nicola Schoenenberger e l’ingegnere agronomo Elia Stampanoni.


RECUPERARE: arricchire l’inventario etnobotanico

FRUTTI ROSSI, GIALLI, VERDI, ARCOBALENO O VIOLA

Estivi, autunnali e invernali.
Dalle origini locali o proveniente da paesi lontani.
A dimora per segnare un confine, fare ombra al bestiame, maritare la vite o semplicemente per deliziare i palati.

Quali sono le storie custodite dagli alberi da frutto piantati dai nostri avi?

Per scoprirlo, ProFrutteti conduce un inventario etnobotanico volto a censire i saperi e i sapori delle varietà frutticole tradizionali. L’inventario è iniziato in Capriasca nel 2007, grazie al patrocinio del Piano d’azione nazionale per la salvaguardia e la valorizzazione delle risorse fitogenetiche per l’alimentazione e l’agricoltura (PAN-RPGAA) dell’Ufficio federale dell’agricoltura. Oggi l’inventario si estende su tutto il territorio ticinese e vede la collaborazione di numerosi partner esterni.

Oltre 2000 le piante madri del censimento. Numero destinato crescere, poiché ogni anno vengono scoperte e segnalate nuove antiche varietà (piante madri) che contribuiscono ad arricchire le conoscenze sul patrimonio frutticolo locale e le già ricche collezioni viventi.

Censimento ProFrutteti:

  • Inventario etnobotanico delle antiche varietà della Ticinesi, ProFrutteti (dal 2011)
  • Inventario etnobotanico delle antiche varietà della Capriasca, ProFrutteti (2007-2010)

In collaborazione con:

  • Mappatura degli alberi da frutto della Città di Lugano, Verde pubblico (dal 2019)
  • Peri e pere della Valle di Blenio, Associazione Meraviglie sul Brenno (dal 2018)
  • Inventario Tre Valli, Comune di Pollegio (2012)
  • Inventario Arogno e Rovio, Studio Trifolium (2010-2011)

CONSERVARE: prendersi cura della “Collezione vivente delle antiche varietà”

UN FRUTTETO CON OLTRE 800 ALBERI

L’inventari etnobotanico conta oltre 2’000 piante madri, meli e peri in particolare, appartenenti a numerose varietà. Fino ad oggi, grazie allo studio delle piante madri è stato possibile recuperare oltre 300 varietà frutticole di pregio, attualmente conservate in un’estesa "Collezione vivente delle antiche varietà”: un frutteto diffuso in tutto il Canton Ticino.

La collezione conta oltre 800 alberi da frutto, ripartiti nei seguenti frutteti:

A. Frutteti di conservazione (Collezione PAN-RPGAA)

Le seguenti collezioni sono gestite da ProFrutteti, grazie al sostegno dell’Ufficio federale dell’agricoltura (UFAG). I dettagli sulle collezioni e i relativi piani di piantumazione, con l’elenco delle varietà, sono consultabili grazie al “Sistema informativo nazionale” (www.pgrel.admin.ch).

BREVE STORIELLA SULL’ITER DI CONSERVAZIONE

“La Signora Marta segnala una varietà interessante a ProFrutteti. Gli si chiede di inviare 4-5 frutti accompagnati dalla scheda di segnalazione. Se la varietà è confermata dagli esperti pomologi come “interessante”, si procede con il prelievo di foglie per un accertamento genetico. Sorpresa: la genetica conferma che si tratta di un genotipo unico a livello Svizzero! Dopo una valutazione dello stato di salute della pianta, si possono recuperare le marze da inviare al vivaista per la moltiplicazione della varietà. ProFrutteti chiede che vengano prodotti due alberi a basso fusto da inserire nella Collezione d’introduzione, dove vengono svolti degli studi approfonditi che consentono la realizzazione delle schede pomologiche (carta d’identità delle varietà).

Se gli studi, che durano in genere 3 anni, confermano il valore della varietà, si procede con una seconda moltiplicazione: 2 alberi ad alto fusto che andranno a completare la Collezione primaria. Inoltre, siccome si tratta di un genotipo unico, 2 alberi supplementari saranno piantati anche in una collezione secondaria (detta anche duplicata). 

Tuttavia una varietà per essere davvero conservata, deve rientrare negli usi della gente, pertanto deve essere facilmente accessibile. Per questo esiste una “marzoteca”: una collezione gestita dal Vivaio forestale cantonale al fine di produrre alberi sani delle antiche varietà scelte. Link al catalogo del vivaio. Gli alberi possono così essere disponibili per frutteti di produzione, familiari, scoalstico-didattici, comunali e con scopi di produzione variegati. La varietà unica segnaslata da Marta potrà essere così disponibile a tutti gli interessati”.  

La Collezione d’introduzione

Custodisce oltre 400 alberi da frutto a basso fusto per un totale di 200 varietà in fase di studio e descrizione.
Frutteto di Manno, zona Suglio (2009). Un luogo d’incontro, forse inaspettato per l’ubicazione, dove spesso abbiamo la fortuna di incontrare lavoratori, studenti, gente di passaggio che si fermano a scambiare due chiacchiere e a volte, persino a darci una mano nei lavori.

La Collezione primaria

Custodisce 250 alberi ad alto fusto per un totale di 125 varietà classiche e locali di pregio o importanti per il territorio La Collezione primaria di ProFrutteti si estende su 4 parcelle, ognuna con un carattere particolare:
Me-le-to di Tesserete in zona Centro Balneare (2009) : una piantagione molto visibile al pubblico, che include il parco giochi Melontano. Un luogo ideale per lo svago da combinare con le attività didattiche “Fruttiscopio” (vedi sezione valorizzazione).
Me-le-to di Sala Capriasca in zona Nava (2012) : una piantagione dal sapore tradizionale che si estende su di una collinetta terrazzata, in passato già dedicata alla coltivazione di alberi da frutto. Un luogo dove ritrovare la calma e godersi il paesaggio.
Frutteto al Parco agricolo Manno in zona Ronco Do (2018) : una piantagione che affonda le radice in un Parco agricolo davvero speciale, voluto dal comune di Manno. Il parco comprende il frutteto, un vigneto e un’aula didattica a cielo aperto.
Frutteto nell’ambito del progetto di valorizzazione ecologica a Pollegio, Lotto 683 (2017) : una piantagione estesa che custodisce le varietà delle Tre Valli.

La Collezione duplicata

Custodisce 110 di alberi ad alto fusto per un totale di 65 varietà uniche e rare della collezione primaria.
Frutteto del corridoio ecologico di Pollegio (2014): una piantagione che si estende per quasi 1 km lungo il vecchio sedime della linea ferroviaria che un tempo divideva il paese dalla sua campagna. Il frutteto è inserito in un progetto più ampio chiamato “Corridoio ecologico”: costituito da alberi ad alto fusto, siepi miste, prati fioriti e strutture per la nidificazione degli animali.

La marzoteca

Ospita alberi a basso fusto, allevati per la produzione di marze.

Per garantirne la sopravvivenza delle varietà al di fuori delle collezioni ufficiali, esse devono essere accessibili a tutti gli interessati, come valida alternativa alle varietà convenzionali. Pertanto, in collaborazione con il Vivaio Cantonale di Lattecaldo, è stata creata una marzoteca con oltre 25 varietà che sono entrate a far parte del catalogo vivaistico. È possibile acquistare marze e alberelli di tali varietà contattando il Vivaio.


B. Frutteti di valorizzazione

La “Collezzione vivente delle antiche varietà” si estende anche nei seguenti frutteti:

I frutteti monovarietali

Ogni varietà possiede delle caratteristiche organolettiche proprie. Alcune varietà si prestano per la trasformazione in prodotti monovarietali. Per questo abbiamo creato dei frutteti che consentono di avere a disposizione un quantitativo di mele sufficiente a sperimentare diversi tipi di trasformazione.

Rientrano in questa categoria, i filari di Pom rossin a Nava e presso la Piana di Sala. Nel complesso la piantagione ospita 80 alberi a basso fusto. La varietà è stata scelta per le sue qualità organolettiche e per il suo forte legame con il territorio capriaschese, ma non solo. La varietà è salita nel 2018 sull’arca del gusto di slow food. Grazie ai suoi aromi, alla sua marcata succosità, alla sua polpa bianco-rosata, consente di ottenere un pregiato e particolare mosto. Diversi i prodotti che si vorranno sperimentare appena i filari entreranno in produzione. 

I frutteti sperimentali

Grazie al Progetto di valorizzazione, sostenuto in parte dall’Ufficio federale dell’agricoltura, ProFrutteti co-crea con partner esterni dei frutteti volti a studiare la produttività delle antiche varietà, nell’ambito di produzioni ecologiche volte al mercato di prossimità.

Rientra in questa categoria, il frutteto “BioDidattico delle Terre di Pedemonte”, creato da Martino e Samuele, due giovani e frizzanti frutticoltori per passione, stanno realizzando a Cavigliano un bellissimo progetto di produzione biologica, tra cui sono state inserite una ventina di antiche varietà locali recuperate da ProFrutteti, per studiare insieme il loro potenziale di produzione nel mercato di vendita di frutta diretta.

Grazie al Progetto di valorizzazione, sostenuto in parte dall’Ufficio federale dell’agricoltura, ProFrutteti co-crea con partner esterni dei frutteti volti a studiare la produttività delle antiche varietà, nell’ambito di produzioni ecologiche volte al mercato di prossimità.

La “Collezzione vivente delle antiche varietà” si estende anche nei seguenti frutteti di valorizzazione.

C. I frutteti didattici

Le antiche varietà del nostro territorio sono entrate a far parte di importanti frutteti didattici voluti da scuole e Comuni con l’obiettivo di 
creare prossimità tra le persone e la natura, creando così luoghi che si possono assaporare in stagione.

Il Frutteto di Cornaredo, un progetto della Città di Lugano, in collaborazione con l’Alleanza territorio e biodiversità e l’alberoteca.

Il frutteto didattico di Cadro, un progetto della Città di Lugano, in collaborazione con l’alberoteca.

Il frutteto diffuso della Città di Bellinzona, un progetto del verde pubblico urbano, in collaborazione con l’alberoteca.


DESCRIVERE: approfondire gli aspetti scientifici

Gli alberi a dimora nei diversi frutteti di conservazione sono stati studiati, grazie al sostegno della confederazione, in tutte le loro caratteristiche (fenologia, stato di salute, morfologia dell’albero, dei fiori e dei frutti, genetica) con l’obiettivo di fornire per ogni varietà una scheda pomologica completa (3 descrizioni in 3 anni diversi per ogni genotipo unico e raro). Un’opportunità per ridare un’identità scientifica alle varietà dell’inventario etno-botanico.

  • Schede varietali (in fase di aggiornamento)
  • Bibliografia studio antiche varietà (in fase di aggiornamento)

VALORIZZARE: promuovere l’uso sostenibile delle risorse

Per far conoscere il patrimonio frutticolo locale si promuovono progetti di valorizzazione volti all’uso sostenibile delle risorse, attraverso la creazione di prodotti; l’organizzazione di corsi e progetti di educazione ambientale; la realizzazione di progetti divulgativi.

Prodotti

  • Succo di mele nostrano

    Creazione del Centro produzione succo presso la Fonte di Vaglio.

  • Sidro-spumante Eppôl

    Creazione della filiera per la produzione del sidro-spumente “Èppôl”.

Corsi e attività di educazione ambientale

  • Animazioni didattiche “Fruttiscopio”

    Creazione del progetto didattico adatto a far conoscere la biodiversità a tutte le fasce di età. Circa un migliaio i ragazzi coinvolti annualmente in questo progetto in cui la biodiversità passa dal palato. Le attivité  sono organizzate in collaborazione con l’alberoteca (www.alberoteca.ch).

  • Corsi

    I corsi comprendono tematiche quali: potatura, innesto, degustazione varietà, eccetera. Vai all’agenda.

Progetti divulgativi

  • Sentiero del melo in Capriasca

    In fase di realizzazione

  • Pomologia delle vecchie varietà del Ticino

    In fase di realizzazione


CONDIVIDERE: momenti di incontro

ProFrutteti organizza ogni anno eventi e appuntamenti di vario tipo per promuovere le conoscenze in ambito frutticolo.

Mele in festa

Tra cui “Mele in festa in Capriasca”, momento di aggregazione di interessati, appassionati e curiosi desiderosi di scoprire la mela in tutte le sue forme e virtù, giunto alla 13ma edizione.


PARTNER e LINK

Partner

Ringraziamo di cuore tutti i nostri partner, grazie ai quali ogni anno possiamo far crescere, prosperare e fruttificare i diversi progetti:

Partner di progetto

  • Ufficio federale dell’agricoltura, progetti PAN-RPGAA
  • Vivaio forestale cantonale di Lattecaldo
  • L’alberoteca di Muriel Hendrichs

Associazioni di categoria

  • Fructus, Svizzera
  • Pro Specie Rara Svizzera
  • Pro Specie Rara, Ticino
  • Retropomme, Svizzera Romanda

Altri partner

  • Archivio audiovisivo Capriasca e Val Colla
  • Associazione apicoltori ticinesi
  • Associazione BirdLife Svizzera
  • Associazione Casa Cattaneo incontri
  • Associazione Frutticoltori Ticinesi 
  • Associazione InterCapricass
  • Associazione Meravilgie sul Brenno
  • Associazione Pro Natura
  • Associazione WWF
  • Azienda agricola protetta La Fonte, di Vaglio
  • Cantine Riva Morcote
  • Città di Lugano - Verde pubblico
  • Città di Bellinzona - Verde pubblico
  • Compul SA
  • Comune di Capriasca
  • Comune di Manno
  • Comune di Pollegio
  • Coop
  • Ecocontrol Sagl
  • Ficedula
  • Società ticinese di apicoltura - Lugano
  • Trifolium
  • Ufficio natura e paesaggio
  • Vivaio Marco Regazzi

Link

  • Frutteto di Cornaredo
  • Frutteto BioDidattico delle terre di Pedemonte
Copyright © 2020 Capriasca Ambiente - Privacy
Sito by Meraviglioso.ch